DOMENICO SEBASTIANELLI, Consulente ed enologo, (BN)

Opero da solo come consulente enologo presso diverse piccole aziende agricole della Campania che producono piccoli lotti di vini autoctoni di qualità. Le varietà maggiormente monitorate sono Falanghina, Aglianico, Pallagrello, Casavecchia, Barbera, ed altri vitigni tipici soprattutto delle provincie di Benevento e Caserta. I vini monitorati sono tutti fermi, in genere di annata (tranne qualche eccezione come l’aglianico).

Spesso le piccole aziende effettuano le analisi solo una volta all’anno, a fine processo (quando spesso ci sono già dei problemi che non possono essere risolti facilmente, volatili elevate, malolattiche indesiderate, ecc), per evitare eccessivi costi di analisi e tempi di attesa più o meno lunghi per la spedizione ed il responso analitico.

La possibilità di poter effettuare in maniera semplice e veloce alcuni parametri che richiedono analisi complesse come l’azoto ammoniacale ed alfa-amminico, la presenza di acido malico e lattico consente di poter gestire sia la vinificazione che le eventuali fasi di conservazione o eventuale Fermentazione malolattica, che altrimenti verrebbero spesso lasciate al caso o gestite con protocolli standard molto costosi ( nutrizione azotata in fermentazione spesso non necessaria, dosaggi di SO2 elevati per bloccare FML che eventualmente non avverrebbero per la scarsa presenza di ac. Malico, ecc).

Ho scelto di usare Smart Analysis perché è uno strumento che mi consente di operare anche presso le aziende senza dover portare con me strumentazioni ingombranti o peggio non poter effettuare analisi presso i clienti. Altri aspetti molto importanti che ho considerato sono: la possibilità di avere i risultati analitici archiviati direttamente sul tablet in dotazione, in modo tale da poter consultare, stampare ed inviare via e-mail qualsiasi dato i tempi molto rapidi; la possibilità di poter effettuare analisi colorimetrice che forniscono anche i dati CIELab ( cosa possibile solo con costosi colorimetri o spettofotometri) mostrati attraverso risultati analitici sia numerici che grafici, capaci di fornire risultati molto immediati che spesso ho utilizzato ad esempio per la valutazione delle prove di collaggio e per l’evoluzione durante l’affinamento dei vini rossi, ecc.

Il principale valore aggiunto di lavorare con Smart Analysis è la possibilità di poter effettuare, in modo molto semplice, dei parametri che spesso non vengono monitorati adeguatamente durante l’elaborazione dei vini. Molte aziende preferiscono effettuare sullo stesso campione molte analisi insieme, per poi evitare di spedire nuovamente i campioni al laboratorio, mentre con lo Smart Analysis è possibile effettuare le analisi che servono, quando servono (per esempio il monitoraggio del consumo di malico durante la FML).

Consiglierei lo Smart Analysis sicuramente a tutti coloro che svolgono consulenza presse aziende di medio piccola dimensione, per poter dare in tempi molto rapidi dei responsi analitici molto accurati. Inoltre consiglierei lo Smart Analysis a tutte quelle piccole aziende che puntano ad ottenere prodotti di alta qualità che, sempre più spesso, a causa delle variazioni climatiche in atto, non possono più semplicemente seguire lo stesso protocollo di vinificazione ogni anno.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Lo spam non ci piace, ma le novità, gli eventi e le belle storie sì.

Ho letto e accetto le Privacy

Privacy Preferences
When you visit our website, it may store information through your browser from specific services, usually in form of cookies. Here you can change your privacy preferences. Please note that blocking some types of cookies may impact your experience on our website and the services we offer.