Controllo di Qualità nella piccola e media cantina: come scegliere consapevolmente la strumentazione più adatta alle tue esigenze

Al giorno d’oggi tutte le aziende vitivinicole che vogliono produrre vino di qualità non possono fare a meno di controllare il proprio prodotto, durante tutto il processo di trasformazione, a partire dall’uva fino ad arrivare al prodotto finito.

Da una parte il controllo di qualità si è reso sempre più necessario per mantenere o migliorare la qualità del vino che produci (anche a fronte di situazioni che non puoi prevedere, come per esempio gli effetti del cambiamento climatico sulla maturazione dell’uva) e per emergere in un mercato sempre più competitivo e fatto di consumatori sempre più esigenti.

Smart-Analysis-in-cantina

Parlando con molti produttori ed enologi ci siamo però resi conto che non è solo una questione di necessità, probabilmente anche tu lo potrai confermare, ma negli ultimi anni è cresciuta tantissimo la voglia e il desiderio di aumentare la conoscenza del proprio vino.

Molti produttori ci hanno infatti confermato il loro desiderio di controllare sempre più attentamente la qualità del proprio vino, considerando le analisi non solo come un “male necessario”, ma come un’opportunità di miglioramento possibile internalizzando nella loro cantina almeno una parte dei controlli.

Questo documento è rivolto, come specificato anche nel titolo, principalmente ai produttori proprietari di aziende vitivinicole di piccole e medie dimensioni che desiderano portare una parte del controllo qualità del proprio prodotto all’interno della propria azienda, e ad enologi consulenti che desiderano fare analisi in campo o direttamente in cantina come plus per la propria attività di consulenza. 

La guida “Come scegliere lo strumento di analisi più adatto alla propria cantina” racchiude i commenti, i dubbi e le osservazioni raccolte negli ultimi tre anni di lavoro a stretto contatto con cantine e enologi consulenti.

SCARICA LA GUIDA E SCOPRI TUTTO CIÒ CHE DEVI SAPERE SU:

  • quali domande devi porti prima di scegliere uno strumento di analisi per la tua cantina;
  • quali sono le categorie e i tipi di strumenti tra i quali puoi scegliere;
  • quale strumento è la scelta migliore in base alle dimensioni e alle esigenze della cantina;
  • sistemi FT-IR (es., FOSS): pro e contro;
  • sistemi enzimatici automatici: pro e contro;
  • quale preparazione del personale richiedono le varie tipologie di strumenti;
  • quale manutenzione e tarature sono richieste;
  • cosa dice OIV sui sistemi analizzati.

Al termine della lettura della nostra guida, sarai in grado di porti le giuste domande e capire in autonomia quale strumento è più adatto alla tua cantina.

Compila il form e scarica la guida gratuita









    Privacy Preferences
    When you visit our website, it may store information through your browser from specific services, usually in form of cookies. Here you can change your privacy preferences. Please note that blocking some types of cookies may impact your experience on our website and the services we offer.